Museo della Certosa di Pisa, Calci

La Certosa di Pisa a Calci, che ospita il Museo di Storia Naturale (S. Puzzuoli, Museo della Certosa di Calci))
La Certosa di Pisa a Calci, che ospita il Museo di Storia Naturale (S. Puzzuoli, Museo della Certosa di Calci))
Fondato nel 1366 nel sobborgo di Calci, a pochi chilometri da Pisa, il monastero certosino di Pisa è diventato nei secoli uno dei più belli d’Italia. Dell’impianto medievale rimane sostanzialmente solo la chiesa, che appare oggi ad aula unica, con volte a crociera e un ciclo di affreschi seicenteschi, opera dei pittori Stefano Cassiani, Giuseppe e Pietro Rolli e Giovanni e Gerolamo Grandi. Le cappelle rappresentano un raro esempio di barocco in Toscana che qui si manifesta nei pregiatissimi stucchi che contrastano con le geometrie dei pavimenti quattrocenteschi. Durante la visita è possibile entrare nel chiostro dei Padri, nelle celle, nel refettorio, affrescato magistralmente da Pietro Giarré nel Settecento, nelle foresterie granducali e nella farmacia. Il cortile d’onore dell'edificio religioso, sul quale si erge la facciata del grande complesso, compete per maestosità con le principali residenze reali.

Curiosità: molti film sono stati girati all’interno del monumento, tra cui Ritratto di Signora di Jane Campion, con Nicole Kidman e Il Piccolo Diavolo di e con Roberto Benigni.


La Certosa cistercense di Calci con la sua maestosità e bellezza è stata scelta per girare alcune scene delle seguenti pellicole cinematografiche:
  • Opinione pubblica (1953) di Maurizio Corgnati
  • Il segreto delle rose (1958) di Albino Principe
  • Amici miei atto II (1982) di Mario Monicelli. Una delle scene finali del film è stata girata sul terrazzo di una delle case vicine alla Certosa di Pisa, a Calci. (https://www.youtube.com/).
  • Il piccolo Diavolo (1988) di e con Roberto Benigni.
  • Confortorio (1992) del pisano Paolo Benvenuti. I confortatori facevano parte della Confraternita della Misericordia di San Giovanni Decollato di Roma che avevano il compito di assistere i condannati, il loro impegno era incentrato nel convertirli al Cristianesimo. Il film è tratto da una storia vera, ambientato nella prima metà del XVIII secolo. I protagonisti, Angeluccio ed Abramo, ebrei, analfabeti e ladri, vengono arrestati con l'accusa di furto con scasso, ma a niente serviranno le azioni dei confortatori.
  • Ritratto di signora (1996) di Jane Campion, tratto dall’omonimo romanzo di Henry James.


Ultimo aggiornamento: 24/11/2020
Cena sotto le Stelle
160m
Certosa Monumentale di Calci
10-06-2016
11-06-2016
ARCA
180m
Museo di Storia Naturale dell'Università di Pisa
14-12-2014
28-12-2014