Domus Mazziniana, via Mazzini

 Facciata su Via D'Azeglio - Domus Mazziniana (A. Matteucci)
Facciata su Via D'Azeglio - Domus Mazziniana (A. Matteucci)
Al tempo casa Nathan-Rosselli, dove Giuseppe Mazzini, politico ed eroe che contribuì alla creazione dello stato italiano, morì da fuggitivo, con il falso nome di Giorgio Brown, il 10 marzo 1872. Dal 1910 è Monumento Nazionale e oggi, dopo la ricostruzione postbellica, è sede della Domus Mazziniana, un museo ricco di documenti sull’unità d’Italia e sulla storia del Risorgimento italiano. La parete che affaccia su via d’Azeglio è decorata con scritte in rilievo: parte del testo integrale del giuramento della Giovine Italia, associazione fondata da Mazzini nel 1831 e basata sugli ideali di uguaglianza e libertà. Nel museo si conserva l’unico documento manoscritto del giuramento esistente in Italia.