Palazzo Quaratesi

Particolari palazzo Quaratesi (M. Pileri)
Particolari palazzo Quaratesi (M. Pileri)
Il palazzo rientra nel programma della legge di comodo, emanata da Cosimo I de’Medici nel 1551, che autorizzava l’esproprio di edifici e terreni a vantaggio di chi volesse edificare o ristrutturare le case già esistenti. La facciata, ideata da Pietro Francavilla (1593-1597), allievo del Giambologna, che alterna le vistose fasce verticali, create dalle grandi finestre timpanate, alle dure linee orizzontali date dai marcapiani, mette in evidenza la profondità della scalinata d’accesso al portone, arricchito dal busto di Ferdinando de’Medici. L’aspetto concavo, dato dall’unione di edifici preesistenti (XI-XII sec.), accentua le dimensioni del grande timpano curvilineo della portafinestra centrale, che sembra fuoriuscire dal balcone. L’edificio esprime a pieno il volere del Granduca, che rifiutava soluzioni ornamentali estrose in virtù di un rigore quattrocentesco. Prova di tale purezza è la volumetria pressoché cubica dell’intero edificio, che servì come sede dell’istituzione benefica pisana denominata Pia Casa della Misericordia. L’interno del palazzo è decorato con affreschi di Gian Domenico Ferretti (XVII sec.) e Tommaso Tommasi (XVIII sec.). Proprietà dei marchesi Quaratesi, oggi il palazzo ospita l’Accademia delle Belle Arti, specializzata nel settore della creazione multimediale.
Ultimo aggiornamento: 01/04/2021
DIMORA NOBILIARE
30m
Santa Maria , 19 p. 2
Recapito 050 8667249
AFFITTACAMERE DI VALTER PARDINI
40m
Santa Maria, 37 piano 3°
Recapito 340 4093733
GALILEO
70m
Via Santa Maria, 12
Recapito 339 1743810
AMALFITANA
120m
Via Roma, 44
Recapito 050 29000
DA MANUEL S.R.L.
20m
Via S. Maria, 25
Recapito 335 5613002
RISTORANTE AL VECCHIO TEATRO
80m
Via Collegio Ricci, 12
Recapito 050 20210
INDIA
140m
Via Roma, 52
Recapito 050 48513
DA MATTEO
180m
Via L'Arancio, 48
Recapito 050 41057