Sede del museo - Vecchi Macelli e Museo del Calcolo (G. Gattiglia) photogallery Sede del museo - Vecchi Macelli e Museo del Calcolo (G. Gattiglia)

L’intera area dei Vecchi Macelli comunali è stata ristrutturata nella seconda metà degli anni Novanta dello scorso secolo ed è attualmente sede del Museo degli Strumenti per il Calcolo, una realtà museale che caratterizza la città, su scala nazionale, come polo di grande prestigio per la storia del calcolo automatico e dell’informatica.
Il museo si sviluppa al momento su due edifici, ed ospita una collezione che abbraccia oltre cinquecento anni di storia, tra abachi e addizionatrici, passando per i compassi di proporzione e i regoli calcolatori, fino alle prime calcolatrici ed ai personal computer, seguendo le principali tappe dell’evoluzione degli strumenti per il calcolo.
La collezione si divide in tre sezioni: strumenti scientifici, calcolatori e grandi calcolatori, oltre alla presenza di una ricca collezione archivistica, rappresentata da appunti, manoscritti, epistolari di personaggi come Antonio Pacinotti, Enrico Fermi, Riccardo Felici.
Gli strumenti scientifici esposti coprono un arco di tempo che parte dal XVII secolo, e di ogni strumento si forniscono descrizione, funzionamento, operazioni di restauro eseguite, cenni storici e anche una bibliografia essenziale. Tra i calcolatori compare un compasso geometrico di invenzione galileiana, e probabilmente appartenuto allo scienziato: uno dei primi strumenti in grado di eseguire calcoli matematici e geometrici complessi.
Senza dubbio uno dei pezzi più famosi è la Calcolatrice Elettronica Pisana (CEP): completato nel 1961, è uno dei primi grandi calcolatori costruiti interamente in Italia.

Testi a cura della Società storica Pisana - (G. Gattiglia)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Via Nicola Pisano, 27, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Lungarni Santa Maria ovest

NELLO STESSO ITINERARIO LUNGARNI

Struttura - SMS, Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (Gnoix, wikimediacommons) Struttura - SMS, Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (Gnoix, wikimediacommons)
Realizzato nell’area dell’ex stabilimento Richard Ginori e recuperando l’ex monastero ...
leggi tutto
Giardino Scotto (F. Anichini) Giardino Scotto (F. Anichini)
Le fonti archeologiche attestano l’area già insediata in epoca romana. ...
leggi tutto
Facciata - Palazzo Lanfranchi (G. Gattiglia) Facciata - Palazzo Lanfranchi (G. Gattiglia)
Il palazzo prende nome dalla famiglia dei Lanfranchi, casata dell’aristocrazia ...
leggi tutto
Interno - Chiesa S. Sepolcro (Tango7174) Interno - Chiesa S. Sepolcro (Tango7174)
L’edificio, illuminato da monofore e costruito in pietra locale, ha pianta ottagonale ...
leggi tutto
Torre dell'orologio - Palazzo Pretorio (G. Gattiglia) Torre dell'orologio - Palazzo Pretorio (G. Gattiglia)
L’opera di rinnovamento edilizio che prevedeva il superamento dell’aspetto medievale ...
leggi tutto
Facciata sul Lungarno - Palazzo Mosca (M. Febbraro) Facciata sul Lungarno - Palazzo Mosca (M. Febbraro)
Palazzo Mosca è formato da vari edifici realizzati a partire dalla fine del XII ...
leggi tutto
Palazzo Giuli-Rosselmini-Gualandi (Palazzo Blu) (Saliko, wikimediacommons) Palazzo Giuli-Rosselmini-Gualandi (Palazzo Blu) (Saliko, wikimediacommons)
Palazzo Blu nel Trecento apparteneva ai Dell’Agnello, importante famiglia nella ...
leggi tutto
Esterno - Chiesa di Santa Maria della Spina (M. Baldassarri) Esterno - Chiesa di Santa Maria della Spina (M. Baldassarri)
La chiesa assunse la denominazione attuale in seguito alla donazione della Spina ...
leggi tutto
Facciata - Ex Monastero delle Benedettine (F. Anichini) Facciata - Ex Monastero delle Benedettine (F. Anichini)
Il complesso, costituito da chiesa e monastero, fu edificato per le monache ...
leggi tutto
Walking in the City

Vecchi Macelli e Museo del Calcolo

Sede del museo - Vecchi Macelli e Museo del Calcolo (G. Gattiglia)

L’intera area dei Vecchi Macelli comunali è stata ristrutturata nella seconda metà degli anni Novanta dello scorso secolo ed è attualmente sede del Museo degli Strumenti per il Calcolo, una realtà museale che caratterizza la città, su scala nazionale, come polo di grande prestigio per la storia del calcolo automatico e dell’informatica.
Il museo si sviluppa al momento su due edifici, ed ospita una collezione che abbraccia oltre cinquecento anni di storia, tra abachi e addizionatrici, passando per i compassi di proporzione e i regoli calcolatori, fino alle prime calcolatrici ed ai personal computer, seguendo le principali tappe dell’evoluzione degli strumenti per il calcolo.
La collezione si divide in tre sezioni: strumenti scientifici, calcolatori e grandi calcolatori, oltre alla presenza di una ricca collezione archivistica, rappresentata da appunti, manoscritti, epistolari di personaggi come Antonio Pacinotti, Enrico Fermi, Riccardo Felici.
Gli strumenti scientifici esposti coprono un arco di tempo che parte dal XVII secolo, e di ogni strumento si forniscono descrizione, funzionamento, operazioni di restauro eseguite, cenni storici e anche una bibliografia essenziale. Tra i calcolatori compare un compasso geometrico di invenzione galileiana, e probabilmente appartenuto allo scienziato: uno dei primi strumenti in grado di eseguire calcoli matematici e geometrici complessi.
Senza dubbio uno dei pezzi più famosi è la Calcolatrice Elettronica Pisana (CEP): completato nel 1961, è uno dei primi grandi calcolatori costruiti interamente in Italia.

Indirizzo:
mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
MUSEI
Apertura al pubblicoApertura al pubblico
Accessibilità: Aperto con orario prestabilito
Orario: Dal lunedì al venerdì ore 9.00-13.00; inoltre martedì e Venerdì ore 14.30-17.00
Accesso handicap: PARZIALE, Attualmente non ci sono barriere architettoniche, anche se per entrare negli edifici è inevitabile attraversare qualche metro di sterrato. (non sono presenti servizi igienici per diversamente abili)
BigliettoBiglietto
Gratuito per gli accompagnatori di scolaresche. Per visita guidata 4.00 euro. Per laboratori 5.00 euro. Aggiunta di 2.00 euro se si vuole più di una proposta (ad esempio visita guidata + laboratorio).
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

RISTORANTE VOLTURNO216m

Via Volturno, 23 - Pisa
Tel.: 050 2200293

LA GASTRONOMIA TOSCANA DI BANDECCA NADIA E C SNC268m

Via Gabba Carlo Francesco, 2 - Pisa
Tel.: 050 552072

INDIA365m

Via Roma, 52 - Pisa
Tel.: 050 48513

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

CASAMIA157m

Via Pietro da Pisa, 13 - Pisa
Tel.: 050 42229

TOWER\'S GARDEN176m

Via Pietro da Pisa , 6 - Pisa
Tel.: 320 1538598
E-mail: giulia_bargagna@yahoo.it
Sito: www.towersgarden.com

MENNUCCI FRANCESCO221m

Via Risorgimento, 20 - Pisa
Tel.: 349 6090935
E-mail: tencopisa@gmail.com

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

Museo storico delle Aviotruppe

IL 09 OTT 2019
Pisa, Centro Addestramento Paracadutismo