Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro) photogallery Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro)

Tra gli edifici medievali lungo Via Calvalca il più famoso è la Torre dei Caciaioli, oggi detta del Campano (dalla campana che a fine Settecento segnala le ore agli universitari): un edificio a pianta quadra con sviluppo verticale il cui lato occidentale è caratterizzato da pilastri e da un arco ogivale sommitale, mentre negli altri prospetti si aprono aperture più piccole a sesto acuto. Procedendo verso est si individuano numerose case-torri: sul lato nord dopo Vicolo Quarantotti una struttura di pieno XII secolo, sempre con pilastri angolari collegati da un arco ogivale, è seguita da un’altra di cui si conservano il pilastro orientale e gli archi in laterizio corrispondenti ai vari solai, che permettono di datare l’edificio al XIII secolo.
Sull’altro fronte della via all’angolo con Via del Tidi si trovano un’altra casa-torre a pilastri e in adiacenza ad essa, proseguendo verso est, un grande complesso costituito da almeno tre unità cresciute in “appoggio” fra loro, riferibili al XII e all’inizio del XIII secolo, costituite da pilastri con o senza coronamento superiore. All’angolo con Via del Porton Rosso una dimora realizzata nel pieno Duecento presenta un basamento in pietra sul quale si innalzano pilastri ed archi sommitali in laterizio.
Questa zona nel Medioevo si caratterizza per la presenza di numerose chiese e per essere area di circolazione di uomini e di merci, oltre che motivo di attrazione per i ceti medi e alti della popolazione decisi quindi ad investirvi: tale successo è testimoniato dal fatto che fino al XIII secolo certi organi giudiziari, ma anche la dogana del sale, la zecca e la prima sinagoga (la casa dell’Ebreo) vengono ospitati in alcuni edifici della zona.
L’area inoltre almeno dal Duecento è zona di mercato data la pratica comune di affittare il pianterreno delle case-torri come botteghe ad artigiani e negozianti.

Testi a cura della Società storica Pisana - (M. Febbraro)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Via Domenico Cavalca, 46, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Santa Maria est
Bibliografia:

F. Redi. Pisa com’era: archeologia, urbanistica e strutture materiali (V-XV secolo), Liguori, Napoli, 1991, pp. 214- 226.
G. Garzella, Pisa com’era. Topografia ed insediamento, Liguori, Napoli, 1990, pp. 167-171.

NELLO STESSO ITINERARIO SANTA MARIA EST

Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry) Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry)
La piazza assunse l’attuale configurazione in seguito ad una rilettura di questa ...
leggi tutto
Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini) Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini)
L’atto di fondazione de La Sapienza risale al 1472 quando Lorenzo il Magnifico ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini) Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini)
La chiesa di S. Frediano è menzionata per la prima volta nel 1061. ...
leggi tutto
Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it) Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it)
L’ampio spazio costituito da Piazza Dante è il risultato degli interventi di ...
leggi tutto
Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero) Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero)
Si tratta di uno dei teatri pubblici di Pisa, realizzato nel 1770 all’interno ...
leggi tutto
Piazza Carrara (APT di Pisa) Piazza Carrara (APT di Pisa)
Già Piazza S. ...
leggi tutto
Facciata sul Lungarno - Palazzo Reale (D. Tarantino) Facciata sul Lungarno - Palazzo Reale (D. Tarantino)
Il palazzo fu edificato tra il 1583 ed il 1587 per volontà del granduca Francesco I ...
leggi tutto
Navata centrale e altare maggiore - Chiesa di San Nicola (F. Anichini, C. Balbarini) Navata centrale e altare maggiore - Chiesa di San Nicola (F. Anichini, C. Balbarini)
La chiesa di S. Nicola è attestata dal 1097. ...
leggi tutto
Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino) Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino)
Realizzato tra il 1543 e il 1544 da Cosimo I de’ Medici e su iniziativa del botanico ...
leggi tutto
L'ingresso dell'edificio su Via S. Maria - Domus Galilaeana (M. Baldassarri) L'ingresso dell'edificio su Via S. Maria - Domus Galilaeana (M. Baldassarri)
La Domus Galilaeana è collocata nell’antico Palazzo della Specola dello Studio ...
leggi tutto
Walking in the City

Torre del Campano e altri edifici medievali

Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro)

Tra gli edifici medievali lungo Via Calvalca il più famoso è la Torre dei Caciaioli, oggi detta del Campano (dalla campana che a fine Settecento segnala le ore agli universitari): un edificio a pianta quadra con sviluppo verticale il cui lato occidentale è caratterizzato da pilastri e da un arco ogivale sommitale, mentre negli altri prospetti si aprono aperture più piccole a sesto acuto. Procedendo verso est si individuano numerose case-torri: sul lato nord dopo Vicolo Quarantotti una struttura di pieno XII secolo, sempre con pilastri angolari collegati da un arco ogivale, è seguita da un’altra di cui si conservano il pilastro orientale e gli archi in laterizio corrispondenti ai vari solai, che permettono di datare l’edificio al XIII secolo.
Sull’altro fronte della via all’angolo con Via del Tidi si trovano un’altra casa-torre a pilastri e in adiacenza ad essa, proseguendo verso est, un grande complesso costituito da almeno tre unità cresciute in “appoggio” fra loro, riferibili al XII e all’inizio del XIII secolo, costituite da pilastri con o senza coronamento superiore. All’angolo con Via del Porton Rosso una dimora realizzata nel pieno Duecento presenta un basamento in pietra sul quale si innalzano pilastri ed archi sommitali in laterizio.
Questa zona nel Medioevo si caratterizza per la presenza di numerose chiese e per essere area di circolazione di uomini e di merci, oltre che motivo di attrazione per i ceti medi e alti della popolazione decisi quindi ad investirvi: tale successo è testimoniato dal fatto che fino al XIII secolo certi organi giudiziari, ma anche la dogana del sale, la zecca e la prima sinagoga (la casa dell’Ebreo) vengono ospitati in alcuni edifici della zona.
L’area inoltre almeno dal Duecento è zona di mercato data la pratica comune di affittare il pianterreno delle case-torri come botteghe ad artigiani e negozianti.

Indirizzo:
Bibliografia:

F. Redi. Pisa com’era: archeologia, urbanistica e strutture materiali (V-XV secolo), Liguori, Napoli, 1991, pp. 214- 226.
G. Garzella, Pisa com’era. Topografia ed insediamento, Liguori, Napoli, 1990, pp. 167-171.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
EDIFICI STORICI
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

TRATTORIA "AL SIGNOR MIMMO"7m

Via Domenico Cavalca, 44 - Pisa
Tel.: 346 1725979,050 543344

OSTERIA LA STANZINA19m

Via Cavalca, 28 - Pisa
Tel.: 050 577203

PIZZAMANIA PANUOZZO MANIA33m

Via Cavalca, 28/30 - Pisa
Tel.: 050 3137906,050 543629

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

LEONARDO39m

Via Tavoleria, 17 - Pisa
Tel.: 050 579946 050 57981
E-mail: info@hotelleonardopisa.it
Sito: www.hotelleonardopisa.it

PENSIONATO UNIVERSITARIO SANTA MARTA45m

Via Tavoleria, 7 - Pisa
Tel.: 050 580590 - 3341396
E-mail: pensionatounivs.marta@virgilio.it

B&B CUORE DI PISA57m

piazza san Frediano, 6 - Pisa
Tel.: 050577521
E-mail: cuoredipisa@gmail.com

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

Museo storico delle Aviotruppe

IL 09 OTT 2019
Pisa, Centro Addestramento Paracadutismo

Mostra "Il Ritmo dello Spazio"

DAL 12 OTT AL 08 DIC 2019
Pisa, Museo della Grafica - Palazzo Lanfranchi

Mostra sul Futurismo a Palazzo Blu

DAL 22 OTT 2019 AL 09 FEB 2020
Pisa, palazzo blu

Pisa Vintage alla stazione Leopolda

DAL 16 NOV AL 17 NOV 2019
Pisa, Stazione leopolda