Interno - Museo delle Sinopie (Joanbanjo, wikimediacommons) photogallery Interno - Museo delle Sinopie (Joanbanjo, wikimediacommons)

Il museo ha sede nell’antico Spedale Nuovo sorto alla metà del XIII secolo per volere del papa Alessandro IV e adibito a “pellegrinaio” per ricordare l’avvenuta riconciliazione di Pisa con la sede apostolica. La costruzione dello Spedale fu condotta da Giovanni di Simone, secondo alcuni autore anche del Camposanto monumentale.
L’edificio rimase adibito ad ospedale fino al 1969, quando se ne decise la ristrutturazione per ospitare il Museo delle sinopie. Il 27 luglio del 1944 una granata dell’artiglieria americana aveva colpito infatti il tetto del Camposanto incendiandolo e provocando le colate di piombo fuso sugli affreschi che ne ricoprivano le pareti. L’unico rimedio ritenuto allora possibile per la conservazione dei dipinti fu il distacco mediante la tecnica dello “strappo”: tale operazione portò alla scoperta delle “sinopie”, disegni preparatori ad ocra rossa sottostanti agli affreschi. Anche queste, data la loro deperibilità, furono così staccate e trasportate all’interno del nuovo museo, progettazione, allestimento e ordinamento espositivo del quale si devono a Giovanna Piancastelli Politi, Gaetano Nencini e Antonino Caleca.
Si tratta della più vasta raccolta di disegni medievali al mondo, nei quali l’artista rivela appieno le sue capacità nell’idea creativa di getto. Così è spesso possibile distinguere mani diverse nei vari brani disegnativi, anche laddove, nell’opera finale, si constata una certa uniformità stilistica, come nella Crocefissione attribuita a Francesco Traini (1335) e nel ciclo Trionfo della Morte, Giudizio finale e Tebaide, opera probabilmente di Buonamico Buffalmacco. Nel museo si conservano anche le sinopie dei cicli più tardi, tardo trecenteschi e quattrocenteschi, tra cui le Storie di Giobbe di Taddeo Gaddi, le Storie di S. Ranieri di Andrea Bonaiuti e le Storie veterotestamentarie di Benozzo Gozzoli.

Testi a cura della Società storica Pisana - (C. Balbarini)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Piazza del Duomo, 5, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Piazza dei Miracoli
Bibliografia:

Camposanto Monumentale di Pisa. Affreschi e Sinopie, Opera della primaziale, Pisa 1960

A. Caleca, G. Nencini, G. Piancastelli, Pisa. Museo delle sinopie del Camposanto Monumentale, Opera della Primaziale pisana, Pisa 1979.

NELLO STESSO ITINERARIO PIAZZA DEI MIRACOLI

Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino) Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino)
La piazza è frutto di un’opera urbanistica voluta da Cosimo I nel 1558 ed affidata a ...
leggi tutto
Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino) Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino)
Realizzato tra il 1543 e il 1544 da Cosimo I de’ Medici e su iniziativa del botanico ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Giorgio dei Tedeschi (D. Tarantino) Facciata - Chiesa di San Giorgio dei Tedeschi (D. Tarantino)
La denominazione della chiesa rimanda alla battaglia di Montecatini (1315), durante ...
leggi tutto
Bambino in fasce sopra il portale - Ospizio dei Trovatelli (F. Anichini) Bambino in fasce sopra il portale - Ospizio dei Trovatelli (F. Anichini)
La costruzione dell’Ospizio dei Trovatelli viene fatta risalire al 1315, annesso alla ...
leggi tutto
Battistero di San Giovanni  (Antonio Alberti) Battistero di San Giovanni  (Antonio Alberti)
La fondazione del battistero si data al 1152, ma la sua costruzione ha avuto una ...
leggi tutto
Edificio - Campo Santo Monumentale (A. Alberti) Edificio - Campo Santo Monumentale (A. Alberti)
Il cimitero della Cattedrale fu iniziato nel 1277, per opera di Giovanni di Simone, ...
leggi tutto
Facciata - Cattedrale di Santa Maria (A. Alberti) Facciata - Cattedrale di Santa Maria (A. Alberti)
La prima attestazione della cattedrale risale al 748, anche se la prima attestazione ...
leggi tutto
La torre pendente (A. Alberti) La torre pendente (A. Alberti)
Il 9 agosto 1173 iniziarono i lavori di fondazione della torre campanaria della ...
leggi tutto
Walking in the City

Piazza del Duomo - Museo delle Sinopie

Interno - Museo delle Sinopie (Joanbanjo, wikimediacommons)

Il museo ha sede nell’antico Spedale Nuovo sorto alla metà del XIII secolo per volere del papa Alessandro IV e adibito a “pellegrinaio” per ricordare l’avvenuta riconciliazione di Pisa con la sede apostolica. La costruzione dello Spedale fu condotta da Giovanni di Simone, secondo alcuni autore anche del Camposanto monumentale.
L’edificio rimase adibito ad ospedale fino al 1969, quando se ne decise la ristrutturazione per ospitare il Museo delle sinopie. Il 27 luglio del 1944 una granata dell’artiglieria americana aveva colpito infatti il tetto del Camposanto incendiandolo e provocando le colate di piombo fuso sugli affreschi che ne ricoprivano le pareti. L’unico rimedio ritenuto allora possibile per la conservazione dei dipinti fu il distacco mediante la tecnica dello “strappo”: tale operazione portò alla scoperta delle “sinopie”, disegni preparatori ad ocra rossa sottostanti agli affreschi. Anche queste, data la loro deperibilità, furono così staccate e trasportate all’interno del nuovo museo, progettazione, allestimento e ordinamento espositivo del quale si devono a Giovanna Piancastelli Politi, Gaetano Nencini e Antonino Caleca.
Si tratta della più vasta raccolta di disegni medievali al mondo, nei quali l’artista rivela appieno le sue capacità nell’idea creativa di getto. Così è spesso possibile distinguere mani diverse nei vari brani disegnativi, anche laddove, nell’opera finale, si constata una certa uniformità stilistica, come nella Crocefissione attribuita a Francesco Traini (1335) e nel ciclo Trionfo della Morte, Giudizio finale e Tebaide, opera probabilmente di Buonamico Buffalmacco. Nel museo si conservano anche le sinopie dei cicli più tardi, tardo trecenteschi e quattrocenteschi, tra cui le Storie di Giobbe di Taddeo Gaddi, le Storie di S. Ranieri di Andrea Bonaiuti e le Storie veterotestamentarie di Benozzo Gozzoli.

Indirizzo:
Bibliografia:

Camposanto Monumentale di Pisa. Affreschi e Sinopie, Opera della primaziale, Pisa 1960

A. Caleca, G. Nencini, G. Piancastelli, Pisa. Museo delle sinopie del Camposanto Monumentale, Opera della Primaziale pisana, Pisa 1979.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
MUSEI
Apertura al pubblicoApertura al pubblico
Per consultare gli orari di apertura clicca qui http://www.opapisa.it/orario
BigliettoBiglietto
Prezzo: 5,00 €; 7,00 € cumulativo con altro ingresso a uno dei monumenti della Piazza; 8,00 € cumulativo con altri due ingressi a due monumenti della Piazza. Per conoscere tutte le riduzioni clicca sul link http://www.opapisa.it/informazioni/riduzioni-e-gratuita/
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

SUBWAY156m

Piazza Arcivescovado, 3, 56126 Pisa PI - Pisa
Tel.: 0508312134

DUOMO RISTORANTE - PIZZERIA170m

Via Roma, 70 - Pisa
Tel.: 050 552275,050 562352

LEANING TOWER DI CIOFFI ALFONSO E C. SNC170m

Via Roma, 70 - Pisa
Tel.: 011 5504905

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

RELAIS I MIRACOLI181m

Via Santa Maria, 187 - Pisa
Tel.: 050 560572
E-mail: info@relaisimiracoli.it
Sito: www.relaisimiracoli.it

HOTEL GIARDINO TOWER INN199m

Piazza Daniele Manin, 1 - Pisa
Tel.: 050 560771
E-mail: info@hotelilgiardino.pisa.it
Sito: www.hotelilgiardino.pisa.it

4 ROOMS BED AND BREAKFAST209m

Via Bonanno Pisano, 74 - Pisa
Tel.: 050 9911019
E-mail: info@4roomspisa.it
Sito: www.4roomspisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

EXPLORE SULLA LUNA E OLTRE

DAL 29 MAR AL 21 LUG 2019
Pisa, Palazzo Blu

mostra su Alfred Hitchcock al museo della Grafica

DAL 09 APR AL 01 SET 2019
Pisa, Museo della Grafica

Mostra "resurrectio - tributo ai monti pisani"

DAL 18 MAG AL 08 NOV 2019
Pisa, Meeting Art Craft Center