Piazza Martiri della Libertà (Gabriele Gattiglia) photogallery Piazza Martiri della Libertà (Gabriele Gattiglia)

La piazza, inaugurata nel 1833, fu creata su progetto dell’architetto Alessandro Gherardesca per volere del granduca di Toscana Ferdinando III, seguendo, con la definizione del grande spazio pseudo-rettangolare, i nuovi canoni urbanistici ed estetici della Restaurazione.
Al centro della cornice alberata campeggia la statua di Pietro Leopoldo I, realizzata da L. Pampaloni nel 1829 sull’alto piedistallo di marmo, decorato con bassorilievi di E. Santarelli.
Lo spaccato urbano in cui si inserisce la piazza ricopre un notevole interesse storico e in epoca medievale è chiamato con il toponimo civitate vetera per la presenza di ruderi della città romana. Di notevole interesse è inoltre il tessuto edilizio che ne definisce i confini. Su tutto il lato nord si estende il complesso medievale dell’ex-monastero femminile di S. Anna – oggi sede dell’omonima scuola di perfezionamento; su quello est la duecentesca chiesa di S. Caterina e la piazza antistante ricavata dalla demolizione di alcuni edifici e destinata ad area cimiteriale già in epoca medievale. Sempre sul lato est è ancora visibile il piccolo oratorio della Compagnia del Crocione, soppresso nel 1782 e oggi sala-teatro.
Gran parte dello spazio centrale dell’odierna piazza era invece occupato, a partire della fine dell’XI secolo, dalla chiesa di S. Lorenzo alla Rivolta con annessi ospedale e monastero, e dal palazzo del conte Neri di Donoratico, che risulta già abbattuto alla fine del XIV secolo.
Il complesso di S. Lorenzo fu ceduto dal granduca alla comunità pisana nel 1815, affinchè ne provvedesse all’abbattimento e predisponesse il progetto per la nuova piazza. Furono necessari circa quindici anni per giungere al progetto definitivo, anni in cui l’area fu concessa in uso a domatori di cavalli e utilizzata dalle lavandaie per stendere il bucato, con grande sdegno di tutta la popolazione.

Testi a cura della Società storica Pisana - (Gabriele Gattiglia)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Piazza Martiri della Libertà, 1-11, 56127 Pisa
Itinerari collegati: San Francesco nord
Bibliografia:

R. Ciuti, B. Leoni, Pisa nell’Ottocento. Le trasformazioni della città tra Granducati e Stato unitario, Pisa 2010, pp. 67-74

NELLO STESSO ITINERARIO SAN FRANCESCO NORD

Facciata - Chiesa di Santa Caterina (F. Anichini) Facciata - Chiesa di Santa Caterina (F. Anichini)
La chiesa fu costruita agli inizi del XIII secolo, ma è con la concessione ai ...
leggi tutto
Chiostro gesuita - Palazzo della Scuola Sant’Anna (D. Tarantino) Chiostro gesuita - Palazzo della Scuola Sant’Anna (D. Tarantino)
L’edificio che dal 1987 è sede della Scuola Superiore S. ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Zeno (M. Febbraro) Facciata - Chiesa di San Zeno (M. Febbraro)
La prima attestazione della chiesa di San Zeno è del 1029, ma l’edificio che vediamo ...
leggi tutto
Interno - Chiesa di Sant’Anna (F.Delu, wikimediacommons) Interno - Chiesa di Sant’Anna (F.Delu, wikimediacommons)
La chiesa, con annesso monastero, fu edificata a partire del 1407 dalle monache ...
leggi tutto
Terme di Nerone (vitaperimmagini.blogspot.it) Terme di Nerone (vitaperimmagini.blogspot.it)
L’identificazione dei ruderi noti come "bagni di Nerone" con un ambiente riservato ai ...
leggi tutto
 
Walking in the City

Piazza Martiri della Libertà

Piazza Martiri della Libertà (Gabriele Gattiglia)

La piazza, inaugurata nel 1833, fu creata su progetto dell’architetto Alessandro Gherardesca per volere del granduca di Toscana Ferdinando III, seguendo, con la definizione del grande spazio pseudo-rettangolare, i nuovi canoni urbanistici ed estetici della Restaurazione.
Al centro della cornice alberata campeggia la statua di Pietro Leopoldo I, realizzata da L. Pampaloni nel 1829 sull’alto piedistallo di marmo, decorato con bassorilievi di E. Santarelli.
Lo spaccato urbano in cui si inserisce la piazza ricopre un notevole interesse storico e in epoca medievale è chiamato con il toponimo civitate vetera per la presenza di ruderi della città romana. Di notevole interesse è inoltre il tessuto edilizio che ne definisce i confini. Su tutto il lato nord si estende il complesso medievale dell’ex-monastero femminile di S. Anna – oggi sede dell’omonima scuola di perfezionamento; su quello est la duecentesca chiesa di S. Caterina e la piazza antistante ricavata dalla demolizione di alcuni edifici e destinata ad area cimiteriale già in epoca medievale. Sempre sul lato est è ancora visibile il piccolo oratorio della Compagnia del Crocione, soppresso nel 1782 e oggi sala-teatro.
Gran parte dello spazio centrale dell’odierna piazza era invece occupato, a partire della fine dell’XI secolo, dalla chiesa di S. Lorenzo alla Rivolta con annessi ospedale e monastero, e dal palazzo del conte Neri di Donoratico, che risulta già abbattuto alla fine del XIV secolo.
Il complesso di S. Lorenzo fu ceduto dal granduca alla comunità pisana nel 1815, affinchè ne provvedesse all’abbattimento e predisponesse il progetto per la nuova piazza. Furono necessari circa quindici anni per giungere al progetto definitivo, anni in cui l’area fu concessa in uso a domatori di cavalli e utilizzata dalle lavandaie per stendere il bucato, con grande sdegno di tutta la popolazione.

Indirizzo:
Bibliografia:

R. Ciuti, B. Leoni, Pisa nell’Ottocento. Le trasformazioni della città tra Granducati e Stato unitario, Pisa 2010, pp. 67-74

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
ARCHITETTURA URBANA
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

OSTERIA SANTA CATERINA95m

V. S. Cecilia, 34 - Pisa
Tel.: 050 581186

PIZZERIA MOONLIGHT105m

V. S. Lorenzo, 52 - Pisa
Tel.: 050 564433

LA CLESSIDRA161m

Via Santa Cecilia, 34 - Pisa
Tel.: 050 540160

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

SANTA CATERINA D\'ALESSANDRIA121m

San Zeno, 1 - Pisa
Tel.: 050 550250
E-mail: info@bebsantacaterinadalessandria.it
Sito: www.bebsantacaterinadalessandria.it

RELAIS DEI FIORI136m

Giosuè Carducci, 37 - Pisa
Tel.: 050 556054
E-mail: info@relaisdeifiori.com
Sito: www.relaisdeifiori.com

RELAIS DEI FIORI 2° PIANO136m

Via Giosuè Carducci, 37, piano 2° - Pisa
Tel.: 050 556054
E-mail: info@relaisdeifiori.com
Sito: www.relaisdeifiori.com

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

DA MAGRITTE A DUCHAMP 1929: IL GRANDE SURREALISMO DAL CENTRE POMPIDOU

DAL 11 OTT 2018 AL 17 FEB 2019
Pisa, palazzo blu

Bosch, Brueghel, Arcimboldo agli Arsenali repubblicani

DAL 17 NOV 2018 AL 26 MAG 2019
Pisa, Arsenali repubblicani

POPULISMI EXTRA-EUROPEI CICLO DI INCONTRI A PALAZZO BLU

DAL 14 FEB AL 14 MAR 2019
Pisa, Palazzo Blu