Torre Santa Maria - Mura medievali e porte (A. Alberti) photogallery Torre Santa Maria - Mura medievali e porte (A. Alberti)

Piazza Duomo è delimitata a ovest e a nord dalle mura medievali della città, che incorniciano il prato in cui spiccano i bianchi monumenti romanici. In questo tratto si inseriscono porte e torri coeve o successive alla fase di costruzione di questa porzione di mura urbane.
Partendo da ovest e in successione sono presenti: Porta Nuova o Porta S. Maria, aperta nella cortina medievale nel 1562, la Torre e il portello di Catallo, la Torre e Porta del Leone (con il leone di pietra posto a guardia), la Torre di S. Maria, a guardia del ponte sull’Auser, cioè sul ramo del fiume Serchio che lambiva le mura cittadine, fino alla torre di S. Stefano all’estremo oriente della piazza.
L’angolo nord-occidentale delle mura comunali ha avuto tre fasi costruttive: la prima fase è il segmento compreso tra la Torre del Leone e la Torre di S. Maria (I lotto del 1154), successivamente è stata costruita la parte nord, tra la Torre S. Maria e la Torre di S. Stefano (IV lotto del 1156), per ultimo è stato edificato il tratto occidentale, tra la Torre del Leone verso lo Spedale di Santa Maria (V lotto del 1157) e nel quale verrà successivamente aperta l’omonima porta.
Il lotto più antico ha la particolarità di avere utilizzato nella cortina muraria bozze di grandi dimensioni di panchina, ossia di una pietra di color giallo, proveniente dalla costa livornese. Questi elementi hanno fatto ipotizzare la presenza di resti di una cortina muraria più antica, etrusca o romana. Il resto delle mura sono invece costruite con materiali di provenienza diversa: la fascia inferiore, di color grigio, è in bozze di calcare di S. Giuliano, la fascia superiore, rosata, è in conci squadrati di breccia di Asciano (i nomi si riferiscono alle località delle cave di pietra sul vicino Monte Pisano).

Testi a cura della Società storica Pisana - (A. Alberti)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Piazza del Duomo, 23, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Piazza dei Miracoli
Bibliografia:

E. Tolaini, Forma Pisarum, Nistri Lischi editori, Pisa, 1992.
E. Tolaini, Le mura del XII secolo e altre fortificazioni nella storia urbana di Pisa, Bandecchi & Vivaldi, Pontedera, 2005.

NELLO STESSO ITINERARIO PIAZZA DEI MIRACOLI

Facciata, su piazza Garibaldi - Casino dei nobili (A. Sobrero) Facciata, su piazza Garibaldi - Casino dei nobili (A. Sobrero)
In lingua toscana il termine “casino” almeno dal XVI secolo stava ad indicare un ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Michele in Borgo (Lucarelli, wikimediacommons) Facciata - Chiesa di San Michele in Borgo (Lucarelli, wikimediacommons)
La chiesa e l’annesso monastero sono citati per la prima volta nel 1016 come ...
leggi tutto
Capitelli - Ex chiesa SS. Felice e Regolo (F. Anichini) Capitelli - Ex chiesa SS. Felice e Regolo (F. Anichini)
Il palazzetto neogotico che si affaccia su via Ulisse Dini conserva i resti della ...
leggi tutto
Statua di Ulisse Dini - Via Ulisse Dini (G. Gattiglia) Statua di Ulisse Dini - Via Ulisse Dini (G. Gattiglia)
La strada è intitolata al matematico e senatore pisano (1845-1918), cui è dedicata la ...
leggi tutto
Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino) Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino)
La piazza è frutto di un’opera urbanistica voluta da Cosimo I nel 1558 ed affidata a ...
leggi tutto
Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino) Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino)
Realizzato tra il 1543 e il 1544 da Cosimo I de’ Medici e su iniziativa del botanico ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Giorgio dei Tedeschi (D. Tarantino) Facciata - Chiesa di San Giorgio dei Tedeschi (D. Tarantino)
La denominazione della chiesa rimanda alla battaglia di Montecatini (1315), durante ...
leggi tutto
Bambino in fasce sopra il portale - Ospizio dei Trovatelli (F. Anichini) Bambino in fasce sopra il portale - Ospizio dei Trovatelli (F. Anichini)
La costruzione dell’Ospizio dei Trovatelli viene fatta risalire al 1315, annesso alla ...
leggi tutto
Walking in the City

Piazza Duomo - Mura medievali e porte

Torre Santa Maria - Mura medievali e porte (A. Alberti)

Piazza Duomo è delimitata a ovest e a nord dalle mura medievali della città, che incorniciano il prato in cui spiccano i bianchi monumenti romanici. In questo tratto si inseriscono porte e torri coeve o successive alla fase di costruzione di questa porzione di mura urbane.
Partendo da ovest e in successione sono presenti: Porta Nuova o Porta S. Maria, aperta nella cortina medievale nel 1562, la Torre e il portello di Catallo, la Torre e Porta del Leone (con il leone di pietra posto a guardia), la Torre di S. Maria, a guardia del ponte sull’Auser, cioè sul ramo del fiume Serchio che lambiva le mura cittadine, fino alla torre di S. Stefano all’estremo oriente della piazza.
L’angolo nord-occidentale delle mura comunali ha avuto tre fasi costruttive: la prima fase è il segmento compreso tra la Torre del Leone e la Torre di S. Maria (I lotto del 1154), successivamente è stata costruita la parte nord, tra la Torre S. Maria e la Torre di S. Stefano (IV lotto del 1156), per ultimo è stato edificato il tratto occidentale, tra la Torre del Leone verso lo Spedale di Santa Maria (V lotto del 1157) e nel quale verrà successivamente aperta l’omonima porta.
Il lotto più antico ha la particolarità di avere utilizzato nella cortina muraria bozze di grandi dimensioni di panchina, ossia di una pietra di color giallo, proveniente dalla costa livornese. Questi elementi hanno fatto ipotizzare la presenza di resti di una cortina muraria più antica, etrusca o romana. Il resto delle mura sono invece costruite con materiali di provenienza diversa: la fascia inferiore, di color grigio, è in bozze di calcare di S. Giuliano, la fascia superiore, rosata, è in conci squadrati di breccia di Asciano (i nomi si riferiscono alle località delle cave di pietra sul vicino Monte Pisano).

Indirizzo:
Bibliografia:

E. Tolaini, Forma Pisarum, Nistri Lischi editori, Pisa, 1992.
E. Tolaini, Le mura del XII secolo e altre fortificazioni nella storia urbana di Pisa, Bandecchi & Vivaldi, Pontedera, 2005.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
MONUMENTI
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

IL MALANDRINO128m

Largo Cocco Grissi, 16 - Pisa
Tel.: 050 830352

MC DONALD'S136m

Piazza Daniele Manin, 1 - Pisa
Tel.: 050 553520

ORIENTE148m

Via Cammeo, 66 - Pisa
Tel.: 050 554824,050 554814

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

HOTEL GIARDINO TOWER INN157m

Piazza Daniele Manin, 1 - Pisa
Tel.: 050 560771
E-mail: info@hotelilgiardino.pisa.it
Sito: www.hotelilgiardino.pisa.it

4 ROOMS BED AND BREAKFAST172m

Via Bonanno Pisano, 74 - Pisa
Tel.: 050 9911019
E-mail: info@4roomspisa.it
Sito: www.4roomspisa.it

PATTARO SILVANA202m

Via Carlo Salomone Cammeo, 55 - 2° piano - Pisa
Tel.: 050 862093
E-mail: info@affittacamerebolondi.it
Sito: www.affittacamerebolondi.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

EXPLORE SULLA LUNA E OLTRE

DAL 29 MAR AL 21 LUG 2019
Pisa, Palazzo Blu

mostra su Alfred Hitchcock al museo della Grafica

DAL 09 APR AL 01 SET 2019
Pisa, Museo della Grafica

Mostra "resurrectio - tributo ai monti pisani"

DAL 18 MAG AL 08 NOV 2019
Pisa, Meeting Art Craft Center