Statua raffigurante Mosè, A. Vaccà, XVIII secolo - Palazzo dell’Arcivescovado (F. Anichini) photogallery Statua raffigurante Mosè, A. Vaccà, XVIII secolo - Palazzo dell’Arcivescovado (F. Anichini)

L’attuale struttura del palazzo è il risultato del rifacimento del presule Filippo de’ Medici (metà del XV secolo) per mano degli architetti Francione e Baccio Pontelli, artefici del chiostro interno con colonnati in marmo bianco.
La facciata, già ristrutturata nel XVII secolo dall’arcivescovo Carlo Antonio Dal Pozzo, è frutto di una sistemazione della prima metà del XIX secolo, eseguita in chiave neorinascimentale. Semplice ma solenne, è caratterizzata dal contrasto tra l’intonaco e i profili in pietra a vista che disegnano gli spigoli, le cornici delle finestre e dei timpani e il grande portale affiancato dalle due colonne messe a sostegno del terrazzo al primo piano. All’interno del cortile spicca la statua di Andrea Vaccà raffigurante Mosè (XVIII secolo); vi si conservano, inoltre, busti di alcuni arcivescovi pisani.
L’edificio sorge su una zona insediata fin dall’epoca antica. Scavi archeologici hanno portato alla luce materiali etruschi e i resti di una domus romana, abitata e più volte ristrutturata tra l’età tardo repubblicana e la tarda antichità. A partire dall’inizio del X secolo l’area fu sede della corte vescovile; qui sorgeva la chiesa di S. Giorgio ad Curte Piscopi, successivamente inglobata nell’angolo sudorientale del palazzo. I documenti ricordano come nel 1178 la Domus Episcopi dovesse essere già abbastanza ampia e decorosa da ospitare Federico Barbarossa, ma fu solo l’Arcivescovo Saltarelli, nel XIV secolo, a rendere imponente l’edificio, prima degli accorpamenti e delle modifiche di metà XV secolo.
L’edificio attualmente ospita l'Archivio dell'Arcidiocesi di Pisa.

Testi a cura della Società storica Pisana - (F. Anichini)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Via Monsignor Ugo Camozzo, 18, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Santa Maria est
Bibliografia:

G. Morolli, La Domus Cardinalis di Filippo de’ Medici, arcivescovo di Pisa. Una “prova generale” del nuovo palazzo umanistico all’antica di metà Quattrocento: tra Vitruvio e Alberti in Le dimore di Pisa – l’arte di abitare i palazzi di una antica Repubblica Marinara dal Medioevo all’Unità d’Italia – Atti del convegno, Alinea, Firenze 2010, pp. 55-82.

M. Pasquinucci, S. Storti, Pisa antica - scavi nel giardino dell’Arcivescovado, Bandecchi & Vivaldi, Pontedera 1989.

NELLO STESSO ITINERARIO SANTA MARIA EST

Facciata  - Chiesa S. Giuseppe (Lucarelli, wikimediacommons) Facciata  - Chiesa S. Giuseppe (Lucarelli, wikimediacommons)
Fondata nel 1530, la chiesa segna l’inizio della costruzione di un ampio impianto ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di Sant'Apollonia (Lucarelli, wikimediacommos) Facciata - Chiesa di Sant'Apollonia (Lucarelli, wikimediacommos)
La chiesa, intitolata a S. Pietro nel 1116, dopo la metà del XII secolo è nota come S. ...
leggi tutto
Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino) Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino)
La piazza è frutto di un’opera urbanistica voluta da Cosimo I nel 1558 ed affidata a ...
leggi tutto
Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry) Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry)
La piazza assunse l’attuale configurazione in seguito ad una rilettura di questa ...
leggi tutto
Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro) Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro)
Lungo Via Calvalca il più famoso edificio è la Torre del Campano, caratterizzato da ...
leggi tutto
Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini) Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini)
L’atto di fondazione de La Sapienza risale al 1472 quando Lorenzo il Magnifico ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini) Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini)
La chiesa di S. Frediano è menzionata per la prima volta nel 1061. ...
leggi tutto
Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it) Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it)
L’ampio spazio costituito da Piazza Dante è il risultato degli interventi di ...
leggi tutto
Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero) Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero)
Si tratta di uno dei teatri pubblici di Pisa, realizzato nel 1770 all’interno ...
leggi tutto
Walking in the City

Palazzo dell’Arcivescovado

Statua raffigurante Mosè, A. Vaccà, XVIII secolo - Palazzo dell’Arcivescovado (F. Anichini)

L’attuale struttura del palazzo è il risultato del rifacimento del presule Filippo de’ Medici (metà del XV secolo) per mano degli architetti Francione e Baccio Pontelli, artefici del chiostro interno con colonnati in marmo bianco.
La facciata, già ristrutturata nel XVII secolo dall’arcivescovo Carlo Antonio Dal Pozzo, è frutto di una sistemazione della prima metà del XIX secolo, eseguita in chiave neorinascimentale. Semplice ma solenne, è caratterizzata dal contrasto tra l’intonaco e i profili in pietra a vista che disegnano gli spigoli, le cornici delle finestre e dei timpani e il grande portale affiancato dalle due colonne messe a sostegno del terrazzo al primo piano. All’interno del cortile spicca la statua di Andrea Vaccà raffigurante Mosè (XVIII secolo); vi si conservano, inoltre, busti di alcuni arcivescovi pisani.
L’edificio sorge su una zona insediata fin dall’epoca antica. Scavi archeologici hanno portato alla luce materiali etruschi e i resti di una domus romana, abitata e più volte ristrutturata tra l’età tardo repubblicana e la tarda antichità. A partire dall’inizio del X secolo l’area fu sede della corte vescovile; qui sorgeva la chiesa di S. Giorgio ad Curte Piscopi, successivamente inglobata nell’angolo sudorientale del palazzo. I documenti ricordano come nel 1178 la Domus Episcopi dovesse essere già abbastanza ampia e decorosa da ospitare Federico Barbarossa, ma fu solo l’Arcivescovo Saltarelli, nel XIV secolo, a rendere imponente l’edificio, prima degli accorpamenti e delle modifiche di metà XV secolo.
L’edificio attualmente ospita l'Archivio dell'Arcidiocesi di Pisa.

Indirizzo:
Bibliografia:

G. Morolli, La Domus Cardinalis di Filippo de’ Medici, arcivescovo di Pisa. Una “prova generale” del nuovo palazzo umanistico all’antica di metà Quattrocento: tra Vitruvio e Alberti in Le dimore di Pisa – l’arte di abitare i palazzi di una antica Repubblica Marinara dal Medioevo all’Unità d’Italia – Atti del convegno, Alinea, Firenze 2010, pp. 55-82.

M. Pasquinucci, S. Storti, Pisa antica - scavi nel giardino dell’Arcivescovado, Bandecchi & Vivaldi, Pontedera 1989.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
EDIFICI STORICI
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

SUBWAY26m

Piazza Arcivescovado, 3 - Pisa
Tel.: 050 8312134

IL TOSCANO50m

Piazza Dell' Arcivescovado, 12 - Pisa
Tel.: 393 939921609,050 555858,393 939921728

RISTORANTE ENOTECA IL TOSCANO50m

P. Arcivescovado, 12 - Pisa
Tel.: 050 555858,393 9921728,393 9921609

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

VILLA KINZICA35m

Piazza Arcivescovado, 2 - Pisa
Tel.: 050 560419
E-mail: info@hotelvillakinzica.com
Sito: www.hotelvillakinzica.com

LOCANDA DEL TURISTA55m

Piazza Arcivescovado, angolo Via Corta - Pisa
Tel.: 050 560932
E-mail: info@ilturista.net

ARISTON74m

Via Cardinale Pietro Maffi, 42 - Pisa
Tel.: 050 561834
E-mail: info@hotelariston.pisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

Un mare di eventi

DAL 19 MAG AL 06 OTT 2018
Pisa, marina di Pisa

Il tempo del giudizio

DAL 22 MAG AL 31 AGO 2018
Pisa, chiesa di Santa Maria della Spina

Marenia 2018 - Non solo mare

DAL 25 MAG AL 15 SET 2018
Pisa, Calambrone

Dantesca - motivi e suggestioni nella grafica contemporanea

DAL 25 MAG AL 02 SET 2018
Pisa, Museo della Grafica