Facciata sul Lungarno - Palazzo Reale (D. Tarantino) photogallery Facciata sul Lungarno - Palazzo Reale (D. Tarantino)

Edificato tra il 1583 ed il 1587 per volontà del granduca Francesco I de’ Medici, su progetto dell'architetto fiorentino Bernardo Buontalenti, il palazzo sorge in una zona prestigiosa di Pisa, dove già nel X secolo si trovava la residenza cittadina dei marchesi di Tuscia. Nella nuova costruzione furono inglobati alcuni edifici preesistenti, tra cui la torre detta "della Vergadoro", appartenuta all'importante famiglia dei Gaetani, altre case-torri di proprietà delle consorterie dei Dodi e dei Gusmari e la torre detta "del Cantone", ancora visibile in buona parte della sua struttura originale tra via S. Nicola e via S. Maria. Altri edifici, botteghe e persino una chiesa furono invece distrutti, per lasciare posto al nuovo complesso architettonico e alla adiacente piazza Carrara.
Tra il XVIII ed il XIX secolo il palazzo continuò a svolgere la funzione di residenza abituale dei Granduchi di Toscana. In particolare ospitò spesso Pietro Leopoldo I, che amava trascorrervi l’inverno per il clima mite della città. In epoca post-unitaria vi trascorsero alcuni periodi di soggiorno anche i Savoia, donde assunse la denominazione odierna.
L’aspetto attuale dell'edificio è frutto dei successivi ampliamenti e ristrutturazioni avvenuti in questo periodo, mentre in seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale fu distrutto parte del lato settentrionale con uno dei cavalcavia che garantivano ai Granduchi di recarsi direttamente alle funzioni religiose nella vicina chiesa di S. Nicola. Questo è stato interamente ricostruito in occasione di recenti interventi di ripristino edilizio, mentre sul lato di via S. Maria è visibile il passaggio di collegamento con il palazzo delle Vedove, all’epoca sopravvissuto.
L’edificio, oggi sede della Soprintendenza per i Beni A.P.P.S.A.E. di Pisa e Livorno, ospita le raccolte del Museo Nazionale di Palazzo Reale.

Testi a cura della Società storica Pisana - (M. Baldassarri)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Lungarno Antonio Pacinotti, 46, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Santa Maria est
Bibliografia:

E. Fasano Guarini, Pisa nel Cinquecento mediceo. La città, il fiume, il mare, la campagna, in Pisa e il Mediterraneo: uomini, merci, idee dagli Etruschi ai Medici, a cura di M. Tangheroni, Skira, Milano 2003, pp. 281-285.

A. Panajia, I Palazzi di Pisa nel manoscritto di Girolamo Camici Roncioni, ETS, Pisa 2004, pp. 11-14.

NELLO STESSO ITINERARIO SANTA MARIA EST

Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry) Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry)
La piazza assunse l’attuale configurazione in seguito ad una rilettura di questa ...
leggi tutto
Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro) Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro)
Lungo Via Calvalca il più famoso edificio è la Torre del Campano, caratterizzato da ...
leggi tutto
Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini) Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini)
L’atto di fondazione de La Sapienza risale al 1472 quando Lorenzo il Magnifico ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini) Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini)
La chiesa di S. Frediano è menzionata per la prima volta nel 1061. ...
leggi tutto
Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it) Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it)
L’ampio spazio costituito da Piazza Dante è il risultato degli interventi di ...
leggi tutto
Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero) Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero)
Si tratta di uno dei teatri pubblici di Pisa, realizzato nel 1770 all’interno ...
leggi tutto
Piazza Carrara (APT di Pisa) Piazza Carrara (APT di Pisa)
Già Piazza S. ...
leggi tutto
Navata centrale e altare maggiore - Chiesa di San Nicola (F. Anichini, C. Balbarini) Navata centrale e altare maggiore - Chiesa di San Nicola (F. Anichini, C. Balbarini)
La chiesa di S. Nicola è attestata dal 1097. ...
leggi tutto
Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino) Facciata e ingresso del Museo - Orto Botanico (D. Tarantino)
Realizzato tra il 1543 e il 1544 da Cosimo I de’ Medici e su iniziativa del botanico ...
leggi tutto
L'ingresso dell'edificio su Via S. Maria - Domus Galilaeana (M. Baldassarri) L'ingresso dell'edificio su Via S. Maria - Domus Galilaeana (M. Baldassarri)
La Domus Galilaeana è collocata nell’antico Palazzo della Specola dello Studio ...
leggi tutto
Walking in the City

Palazzo Reale

Facciata sul Lungarno - Palazzo Reale (D. Tarantino)

Edificato tra il 1583 ed il 1587 per volontà del granduca Francesco I de’ Medici, su progetto dell'architetto fiorentino Bernardo Buontalenti, il palazzo sorge in una zona prestigiosa di Pisa, dove già nel X secolo si trovava la residenza cittadina dei marchesi di Tuscia. Nella nuova costruzione furono inglobati alcuni edifici preesistenti, tra cui la torre detta "della Vergadoro", appartenuta all'importante famiglia dei Gaetani, altre case-torri di proprietà delle consorterie dei Dodi e dei Gusmari e la torre detta "del Cantone", ancora visibile in buona parte della sua struttura originale tra via S. Nicola e via S. Maria. Altri edifici, botteghe e persino una chiesa furono invece distrutti, per lasciare posto al nuovo complesso architettonico e alla adiacente piazza Carrara.
Tra il XVIII ed il XIX secolo il palazzo continuò a svolgere la funzione di residenza abituale dei Granduchi di Toscana. In particolare ospitò spesso Pietro Leopoldo I, che amava trascorrervi l’inverno per il clima mite della città. In epoca post-unitaria vi trascorsero alcuni periodi di soggiorno anche i Savoia, donde assunse la denominazione odierna.
L’aspetto attuale dell'edificio è frutto dei successivi ampliamenti e ristrutturazioni avvenuti in questo periodo, mentre in seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale fu distrutto parte del lato settentrionale con uno dei cavalcavia che garantivano ai Granduchi di recarsi direttamente alle funzioni religiose nella vicina chiesa di S. Nicola. Questo è stato interamente ricostruito in occasione di recenti interventi di ripristino edilizio, mentre sul lato di via S. Maria è visibile il passaggio di collegamento con il palazzo delle Vedove, all’epoca sopravvissuto.
L’edificio, oggi sede della Soprintendenza per i Beni A.P.P.S.A.E. di Pisa e Livorno, ospita le raccolte del Museo Nazionale di Palazzo Reale.

Indirizzo:
Bibliografia:

E. Fasano Guarini, Pisa nel Cinquecento mediceo. La città, il fiume, il mare, la campagna, in Pisa e il Mediterraneo: uomini, merci, idee dagli Etruschi ai Medici, a cura di M. Tangheroni, Skira, Milano 2003, pp. 281-285.

A. Panajia, I Palazzi di Pisa nel manoscritto di Girolamo Camici Roncioni, ETS, Pisa 2004, pp. 11-14.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
EDIFICI STORICI
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

DA MANUEL S.R.L.118m

Via S. Maria, 25 - Pisa
Tel.: 335 5613002

RISTORANTE AL VECCHIO TEATRO155m

Via Collegio Ricci, 12 - Pisa
Tel.: 050 20210

HOSTARIA LE REPUBBLICHE MARINARE171m

Vicolo Ricciardi, 8 - Pisa
Tel.: 050 20506

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

GALILEO73m

Via Santa Maria, 12 - Pisa
Tel.: 339 1743810
E-mail: francescapra@alice.it

B&B DEI CAVALIERI141m

Piazza Sant\'Antonio, 4 - 6° piano - Pisa
Tel.: 339 2776703
E-mail: info@deicavalieri.pisa.it
Sito: www.deicavalieri.pisa.it

BOLOGNA163m

Via Giuseppe Mazzini, 57 - Pisa
Tel.: 050 502120
E-mail: info@hotelbologna.pisa.it
Sito: www.hotelbologna.pisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

Museo storico delle Aviotruppe

IL 09 OTT 2019
Pisa, Centro Addestramento Paracadutismo

Mostra "Il Ritmo dello Spazio"

DAL 12 OTT AL 08 DIC 2019
Pisa, Museo della Grafica - Palazzo Lanfranchi

Mostra sul Futurismo a Palazzo Blu

DAL 22 OTT 2019 AL 09 FEB 2020
Pisa, palazzo blu

Pisa Vintage alla stazione Leopolda

DAL 16 NOV AL 17 NOV 2019
Pisa, Stazione leopolda