Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini) photogallery Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini)

L’Università di Pisa risale al XIII secolo, durante il quale però non aveva una sede fissa. La data ufficiale della fondazione dell’Università di Pisa è il 14 settembre 1343, quando la sua esistenza fu riconosciuta da una bolla di papa Clemente VI.
Dopo l’interruzione causata dalla conquista fiorentina del 1406, Lorenzo il Magnifico ripristinò gli studi universitari, concentrandone la sede nell’area della trecentesca piazza nuova del grano, che per questo motivo fu trasferita nel luogo dell’odierna piazza delle Vettovaglie. L’atto di fondazione de La Sapienza come sede universitaria risale per ciò al 1472, ma i lavori di ristrutturazione del complesso ebbero inizio solo nel 1493 e si conclusero nel 1543 per volere di Cosimo I con la realizzazione del chiostro porticato con colonne in arenaria di gusto rinascimentale.
Nell’andito d’ingresso sono collocati alcuni stemmi medievali, si entra poi nel cortile con portico a loggia dove è il monumento bronzeo, del 1921 di Gigi Supino, commemorativo dei caduti nella battaglia risorgimentale di Curtatone e Montanara, alla quale presero parte studenti e professori dell’Università di Pisa. Sotto il porticato iscrizioni e busti di professori dell’ateneo pisano e l’ingresso all’Aula Magna Storica che conserva al suo interno una statua di Galileo Galilei scolpita da P.E. Demi nel 1839.
Dalla loggia superiore si accede all’Aula Magna Nuova eseguita nel 1923 e alla Biblioteca Universitaria ricca di volumi e periodici con più di un centinaio di incunaboli, manoscritti e lettere, fra le quali una di Galileo Galilei sulla caduta dei gravi. Il resto del complesso attualmente ospita la sede della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa. La facciata ad imitazione rinascimentale, invece, è stata realizzata negli anni 1907-1911 su progetto di V. Pilotti.

Testi a cura della Società storica Pisana - (D. Stiaffini)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Via Curtatone e Montanara, 15, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Santa Maria est
Bibliografia:

G. Pini, Aspetti della riorganizzazione del centro, in Livorno e Pisa: due città e un territorio nella politica dei Medici, Nistri Lischi e Pacini Editori, Pisa 1980, pp. 249-250.
R. P. Coppini, A. Tosi (a cura di), La Sapienza di Pisa, PLUS, Pisa 2004.

NELLO STESSO ITINERARIO SANTA MARIA EST

Facciata  - Chiesa S. Giuseppe (Lucarelli, wikimediacommons) Facciata  - Chiesa S. Giuseppe (Lucarelli, wikimediacommons)
Fondata nel 1530, la chiesa segna l’inizio della costruzione di un ampio impianto ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di Sant'Apollonia (Lucarelli, wikimediacommos) Facciata - Chiesa di Sant'Apollonia (Lucarelli, wikimediacommos)
La chiesa, intitolata a S. Pietro nel 1116, dopo la metà del XII secolo è nota come S. ...
leggi tutto
Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino) Statua - Piazza dei Cavalieri (D. Tarantino)
La piazza è frutto di un’opera urbanistica voluta da Cosimo I nel 1558 ed affidata a ...
leggi tutto
Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry) Piazza delle Vettovaglie vista dall'angolo nord-est (X. de Jauréguiberry)
La piazza assunse l’attuale configurazione in seguito ad una rilettura di questa ...
leggi tutto
Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro) Campano - Torre del Campano e altri edifici medievali (M. Febbraro)
Lungo Via Calvalca il più famoso edificio è la Torre del Campano, caratterizzato da ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini) Facciata - Chiesa di San Frediano (Francesca Anichini)
La chiesa di S. Frediano è menzionata per la prima volta nel 1061. ...
leggi tutto
Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it) Scorcio - Piazza Dante (wifi.unipi.it)
L’ampio spazio costituito da Piazza Dante è il risultato degli interventi di ...
leggi tutto
Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero) Particolare dei palchi e della scena - Teatro Rossi (A. Sobrero)
Si tratta di uno dei teatri pubblici di Pisa, realizzato nel 1770 all’interno ...
leggi tutto
Piazza Carrara (APT di Pisa) Piazza Carrara (APT di Pisa)
Già Piazza S. ...
leggi tutto
Walking in the City

La Sapienza

Parte della facciata - La Sapienza (D. Stiaffini)

L’Università di Pisa risale al XIII secolo, durante il quale però non aveva una sede fissa. La data ufficiale della fondazione dell’Università di Pisa è il 14 settembre 1343, quando la sua esistenza fu riconosciuta da una bolla di papa Clemente VI.
Dopo l’interruzione causata dalla conquista fiorentina del 1406, Lorenzo il Magnifico ripristinò gli studi universitari, concentrandone la sede nell’area della trecentesca piazza nuova del grano, che per questo motivo fu trasferita nel luogo dell’odierna piazza delle Vettovaglie. L’atto di fondazione de La Sapienza come sede universitaria risale per ciò al 1472, ma i lavori di ristrutturazione del complesso ebbero inizio solo nel 1493 e si conclusero nel 1543 per volere di Cosimo I con la realizzazione del chiostro porticato con colonne in arenaria di gusto rinascimentale.
Nell’andito d’ingresso sono collocati alcuni stemmi medievali, si entra poi nel cortile con portico a loggia dove è il monumento bronzeo, del 1921 di Gigi Supino, commemorativo dei caduti nella battaglia risorgimentale di Curtatone e Montanara, alla quale presero parte studenti e professori dell’Università di Pisa. Sotto il porticato iscrizioni e busti di professori dell’ateneo pisano e l’ingresso all’Aula Magna Storica che conserva al suo interno una statua di Galileo Galilei scolpita da P.E. Demi nel 1839.
Dalla loggia superiore si accede all’Aula Magna Nuova eseguita nel 1923 e alla Biblioteca Universitaria ricca di volumi e periodici con più di un centinaio di incunaboli, manoscritti e lettere, fra le quali una di Galileo Galilei sulla caduta dei gravi. Il resto del complesso attualmente ospita la sede della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa. La facciata ad imitazione rinascimentale, invece, è stata realizzata negli anni 1907-1911 su progetto di V. Pilotti.

Indirizzo:
Bibliografia:

G. Pini, Aspetti della riorganizzazione del centro, in Livorno e Pisa: due città e un territorio nella politica dei Medici, Nistri Lischi e Pacini Editori, Pisa 1980, pp. 249-250.
R. P. Coppini, A. Tosi (a cura di), La Sapienza di Pisa, PLUS, Pisa 2004.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
EDIFICI STORICI
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

PISA PIZZA38m

Via Curtatone E Montanara, 19/21 - Pisa
Tel.: 050 20320

La Stanzina di G.D.P. snc39m

Via Curtatone E Montanara, 9 - Pisa
Tel.: 050 42528

TRATTORIA "AL SIGNOR MIMMO"55m

Via Domenico Cavalca, 44 - Pisa
Tel.: 346 1725979,050 543344

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

L\'ARCHIVOLTO39m

Via Curtatone e Montanara, 11/2 - Pisa
Tel.: 347 6865378

B&B CUORE DI PISA48m

piazza san Frediano, 6 - Pisa
Tel.: 050577521
E-mail: cuoredipisa@gmail.com

LEONARDO96m

Via Tavoleria, 17 - Pisa
Tel.: 050 579946 050 57981
E-mail: info@hotelleonardopisa.it
Sito: www.hotelleonardopisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

Museo storico delle Aviotruppe

IL 09 OTT 2019
Pisa, Centro Addestramento Paracadutismo

Mostra "Il Ritmo dello Spazio"

DAL 12 OTT AL 08 DIC 2019
Pisa, Museo della Grafica - Palazzo Lanfranchi

Mostra sul Futurismo a Palazzo Blu

DAL 22 OTT 2019 AL 09 FEB 2020
Pisa, palazzo blu

Pisa Vintage alla stazione Leopolda

DAL 16 NOV AL 17 NOV 2019
Pisa, Stazione leopolda