Murale - Keith Haring, Tuttomondo (www.ipernity.com/doc/allanimal/3982665/) photogallery Murale - Keith Haring, Tuttomondo (www.ipernity.com/doc/allanimal/3982665/)

Nel 1989, realizzando il murale Tuttomondo sulla parete posteriore del convento dei frati “Servi di Maria” della chiesa di S. Antonio, Keith Haring lascia a Pisa l’ultima traccia della sua arte. Nato a Reading nel 1958 e morto a New York nel 1990, l’artista riesce a imporsi ben presto sulla scena artistica internazionale. Il suo genio muove i primi passi nelle periferie americane: Haring lascia i propri disegni a gesso sui pannelli pubblicitari vuoti delle stazioni metropolitane e traccia le prime pitture parietali sui muri degli edifici abbandonati, producendo arte gratuita rivolta a un pubblico di massa. L’opera, uscendo dalle gallerie, si unisce alla vita e raggiunge i luoghi più remoti dell’ambiente urbano che, da anonimo e grigio, diviene allegro e dinamico.
Le molteplici componenti del suo stile affondano le radici nella grafica dei fumetti, dei gadgets industriali, dei mass-media e, certamente, nell’arte informale americana di Pollock.
L’opera che Haring ha tracciato sul muro pisano, se letta alla luce della sua poetica, presenta aspetti eccentrici: l’intervento si colloca in un assetto urbano ricco di manifestazioni artistiche (non in una grigia periferia metropolitana) ed è progettato fin da subito come opera permanente alla quale l’artista assegna un titolo.
In una città tanto ricca di storia, Haring ha saputo trovare il luogo perfetto per sintetizzare la sua esperienza: collocata tra le due stazioni, degli autobus e ferroviaria, la parete pisana riconduce l’artista ai luoghi degli esordi, permettendogli di lasciare traccia permanente del suo rivoluzionario linguaggio visuale, di trasmettere un messaggio di pace universale e di suscitare la partecipazione della cittadinanza.
A vent’anni dalla morte dell’autore, l’opera di Haring continua a stimolare iniziative e happening.

Testi a cura della Società storica Pisana - (M. Zampetti)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Via Zandonai, 56125 Pisa
Itinerari collegati: Sant'Antonio Piazza dei Miracoli
Bibliografia:

R. Cecchi, P. Castellani (a cura di), Keith Haring a Pisa. Cronaca di un murales, ETS, Pisa 2003.
Il murale di Keith Haring: tuttomondo, Comune di Pisa 1999.

NELLO STESSO ITINERARIO SANT'ANTONIO

Facciata su Via D'Azeglio - Domus Mazziniana (gibellina74) Facciata su Via D'Azeglio - Domus Mazziniana (gibellina74)
La Domus Mazziniana è situata nel palazzo Nathan-Rosselli, dove morì Giuseppe Mazzini ...
leggi tutto
Il cosiddetto “sostegno” all’imbocco del Canale dei navicelli (Dnax, wikimediacommons) Il cosiddetto “sostegno” all’imbocco del Canale dei navicelli (Dnax, wikimediacommons)
Per collegare il porto di Livorno con Firenze attraverso l’Arno, durante il regno di ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno (saliko, wikimediacommons) Facciata - Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno (saliko, wikimediacommons)
Ricordata come già esistente nel 1032, la chiesa passò ai monaci vallombrosani fra ...
leggi tutto
Ingresso - Cappella di Sant'Agata (M. Febbraro) Ingresso - Cappella di Sant'Agata (M. Febbraro)
La prima attestazione della cappella risale al 1132. ...
leggi tutto
Facciata - Ex Monastero delle Benedettine (F. Anichini) Facciata - Ex Monastero delle Benedettine (F. Anichini)
Il complesso, costituito da chiesa e monastero, fu edificato per le monache ...
leggi tutto
Esterno - Chiesa di Santa Maria della Spina (M. Baldassarri) Esterno - Chiesa di Santa Maria della Spina (M. Baldassarri)
La chiesa assunse la denominazione attuale in seguito alla donazione della Spina ...
leggi tutto
Palazzo Giuli-Rosselmini-Gualandi (Palazzo Blu) (Saliko, wikimediacommons) Palazzo Giuli-Rosselmini-Gualandi (Palazzo Blu) (Saliko, wikimediacommons)
Palazzo Blu nel Trecento apparteneva ai Dell’Agnello, importante famiglia nella ...
leggi tutto
Facciata sul Lungarno - Palazzo Mosca (M. Febbraro) Facciata sul Lungarno - Palazzo Mosca (M. Febbraro)
Palazzo Mosca è formato da vari edifici realizzati a partire dalla fine del XII ...
leggi tutto
Walking in the City

Keith Haring, murale Tuttomondo

Murale - Keith Haring, Tuttomondo (www.ipernity.com/doc/allanimal/3982665/)

Nel 1989, realizzando il murale Tuttomondo sulla parete posteriore del convento dei frati “Servi di Maria” della chiesa di S. Antonio, Keith Haring lascia a Pisa l’ultima traccia della sua arte. Nato a Reading nel 1958 e morto a New York nel 1990, l’artista riesce a imporsi ben presto sulla scena artistica internazionale. Il suo genio muove i primi passi nelle periferie americane: Haring lascia i propri disegni a gesso sui pannelli pubblicitari vuoti delle stazioni metropolitane e traccia le prime pitture parietali sui muri degli edifici abbandonati, producendo arte gratuita rivolta a un pubblico di massa. L’opera, uscendo dalle gallerie, si unisce alla vita e raggiunge i luoghi più remoti dell’ambiente urbano che, da anonimo e grigio, diviene allegro e dinamico.
Le molteplici componenti del suo stile affondano le radici nella grafica dei fumetti, dei gadgets industriali, dei mass-media e, certamente, nell’arte informale americana di Pollock.
L’opera che Haring ha tracciato sul muro pisano, se letta alla luce della sua poetica, presenta aspetti eccentrici: l’intervento si colloca in un assetto urbano ricco di manifestazioni artistiche (non in una grigia periferia metropolitana) ed è progettato fin da subito come opera permanente alla quale l’artista assegna un titolo.
In una città tanto ricca di storia, Haring ha saputo trovare il luogo perfetto per sintetizzare la sua esperienza: collocata tra le due stazioni, degli autobus e ferroviaria, la parete pisana riconduce l’artista ai luoghi degli esordi, permettendogli di lasciare traccia permanente del suo rivoluzionario linguaggio visuale, di trasmettere un messaggio di pace universale e di suscitare la partecipazione della cittadinanza.
A vent’anni dalla morte dell’autore, l’opera di Haring continua a stimolare iniziative e happening.

Indirizzo:
Bibliografia:

R. Cecchi, P. Castellani (a cura di), Keith Haring a Pisa. Cronaca di un murales, ETS, Pisa 2003.
Il murale di Keith Haring: tuttomondo, Comune di Pisa 1999.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
ALTRO
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

Ristorante Indiano India Palace48m

Via D'Azeglio Massimo, 19 - Pisa
Tel.: 050 20308 - 3396075406
E-mail: info@indianfood.it

CENTRALE DA SPARTACO56m

Piazza Vittorio Emanuele II, 22 - Pisa
Tel.: 050 23335

RISTORANTE LA BUCA90m

V. D'Azeglio, 6 - Pisa
Tel.: 050 24130

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

MILANO132m

Via Pietro Mascagni, 14 - Pisa
Tel.: 050 23162
E-mail: hotelmilano.pisa@gmail.com
Sito: www.hotelmilano.pisa.it

ROSETO132m

Via Pietro Mascagni, 24 - Pisa
Tel.: 050 42596
E-mail: info@hotelroseto.it
Sito: www.hotelroseto.it

ASTOR132m

Via Alessandro Manzoni, 22 - Pisa
Tel.: 050 44551
E-mail: info@hotel-astor.eu
Sito: www.hotelastor.pisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

DA MAGRITTE A DUCHAMP 1929: IL GRANDE SURREALISMO DAL CENTRE POMPIDOU

DAL 11 OTT 2018 AL 17 FEB 2019
Pisa, palazzo blu

Bosch, Brueghel, Arcimboldo agli Arsenali repubblicani

DAL 17 NOV 2018 AL 26 MAG 2019
Pisa, Arsenali repubblicani

Concerto di Natale in cattedrale

IL 15 DIC 2018
Pisa, Cattedrale di Pisa

Eventi di Natale - 15 Dicembre

IL 15 DIC 2018
Pisa, Tirrenia