Abside - Chiesa di Santa Cristina (M. Febbraro) photogallery Abside - Chiesa di Santa Cristina (M. Febbraro)

La prima attestazione di una chiesa dedicata a S. Cristina si trova in un elenco di documenti di VIII secolo d.C., ma soltanto dopo il 1000 le testimonianze la collocano nell’area di Chinzica, a sud dell’Arno. Dai documenti possiamo ricostruire che la chiesa nel basso Medioevo aveva un portico al pianterreno e l’ambiente al di sotto del campanile veniva affittato come bottega.
Oggi l’edificio, orientato in senso nordovest-sudest ed affacciato sul Lungarno, dopo le trasformazioni del XIX secolo si presenta a navata unica con tetto a capanna ed è interamente intonacato, ad eccezione dell’abside localizzata nel lato orientale, in adiacenza al campanile ottocentesco.
L’abside, forse databile fra X e XI secolo, costituisce la porzione più antica conservata in elevato: è divisa in vari settori per mezzo di lesene e di semicolonne unite superiormente da una sequenza di archi ciechi che inquadrano oculi e losanghe alternati. Nelle tre parti centrali, in basso, si trovano altrettante monofore tamponate, con arco a tutto sesto. La caratteristica principale è la varietà di materiali utilizzati, provenienti dall’area pisana e livornese, diversamente lavorati e posti in opera insieme a mattoni di recupero da edifici più antichi. Tuttavia non è ancora certo se si tratti di un’unica operazione costruttiva, o di una serie di interventi succedutisi nel tempo.
L’interno, ad aula unica, ospita una Madonna col Bambino su tavola del XIV secolo, una tela del Passignano, Santa Caterina riceve le stimmate, un’immagine seicentesca dei lungarni pisani e la copia ottocentesca del Crocifisso di Enrico di Tedice posto originariamente in questa chiesa, davanti al quale, appunto, nel 1375 Santa Caterina da Siena ricevette le stimmate.

Testi a cura della Società storica Pisana - (M. Febbraro)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Lungarno Gambacorti, 9, 56125 Pisa
Itinerari collegati: Lungarni Sant'Antonio Piazza dei Miracoli
Bibliografia:

M. Febbraro, Abitare a Pisa. La cappella di S. Cristina in Chinzica: Società e Strutture Insediative tra Medioevo ed Età Contemporanea, in “Archeologia dell’Architettura”, XII (2008), pp. 11-53.
G. Garzella, Pisa com’era. Topografia ed insediamento, Liguori, Napoli 1990, pp. 13- 18; 92-102.

NELLO STESSO ITINERARIO LUNGARNI

Piazza Carrara (APT di Pisa) Piazza Carrara (APT di Pisa)
Già Piazza S. ...
leggi tutto
Facciata - Palazzo Lanfreducci detto ‘Alla Giornata’ (Harlock81, wikimediacommons) Facciata - Palazzo Lanfreducci detto ‘Alla Giornata’ (Harlock81, wikimediacommons)
Il palazzo fu costruito per volere del cavaliere di Malta Fra Francesco Lanfreducci ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di S. Maria dei Galletti (www.lakinzica.it) Facciata - Chiesa di S. Maria dei Galletti (www.lakinzica.it)
La chiesa sorge nell’area dove era la chiesa di S. ...
leggi tutto
Scorcio - Piazza Cairoli, o della Berlina (www.toscana4u.net) Scorcio - Piazza Cairoli, o della Berlina (www.toscana4u.net)
La piazza nelle forme attuali fu realizzata all’epoca di Cosimo I de Medici sotto la ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Pietro in Vincoli (P. Fisicaro) Facciata - Chiesa di San Pietro in Vincoli (P. Fisicaro)
Nel luogo della romanica chiesa di S. Pietro in Vinculis (detta S. ...
leggi tutto
Palazzo Toscanelli (M. Zampetti) Palazzo Toscanelli (M. Zampetti)
Il primo ad acquistare l’antico edificio fu Bartolomeo Lanfranchi nel 1505. ...
leggi tutto
Ristrutturazione neo gotica - Palazzo Vecchio de’ Medici, Prefettura (M. Zampetti) Ristrutturazione neo gotica - Palazzo Vecchio de’ Medici, Prefettura (M. Zampetti)
L’edificio che si affaccia sul Lungarno Mediceo deriva dallo sviluppo volumetrico di ...
leggi tutto
Museo Nazionale di S. Matteo, il chiostro interno (http://www.pabaac.beniculturali.it) Museo Nazionale di S. Matteo, il chiostro interno (http://www.pabaac.beniculturali.it)
Il museo ha sede negli ambienti dell'antico monastero femminile di S. ...
leggi tutto
Vista della facciata e del lato meridionale - Chiesa di San Matteo (C. Balbarini) Vista della facciata e del lato meridionale - Chiesa di San Matteo (C. Balbarini)
La chiesa e l’annesso monastero, appartenenti alle monache benedettine, furono ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di S. Silvestro (Lucarelli, wikimediacommons) Facciata - Chiesa di S. Silvestro (Lucarelli, wikimediacommons)
La chiesa fu fondata intorno al 1118 dai monaci benedettini di Montecassino. ...
leggi tutto
Walking in the City

Chiesa di Santa Cristina

Abside - Chiesa di Santa Cristina (M. Febbraro)

La prima attestazione di una chiesa dedicata a S. Cristina si trova in un elenco di documenti di VIII secolo d.C., ma soltanto dopo il 1000 le testimonianze la collocano nell’area di Chinzica, a sud dell’Arno. Dai documenti possiamo ricostruire che la chiesa nel basso Medioevo aveva un portico al pianterreno e l’ambiente al di sotto del campanile veniva affittato come bottega.
Oggi l’edificio, orientato in senso nordovest-sudest ed affacciato sul Lungarno, dopo le trasformazioni del XIX secolo si presenta a navata unica con tetto a capanna ed è interamente intonacato, ad eccezione dell’abside localizzata nel lato orientale, in adiacenza al campanile ottocentesco.
L’abside, forse databile fra X e XI secolo, costituisce la porzione più antica conservata in elevato: è divisa in vari settori per mezzo di lesene e di semicolonne unite superiormente da una sequenza di archi ciechi che inquadrano oculi e losanghe alternati. Nelle tre parti centrali, in basso, si trovano altrettante monofore tamponate, con arco a tutto sesto. La caratteristica principale è la varietà di materiali utilizzati, provenienti dall’area pisana e livornese, diversamente lavorati e posti in opera insieme a mattoni di recupero da edifici più antichi. Tuttavia non è ancora certo se si tratti di un’unica operazione costruttiva, o di una serie di interventi succedutisi nel tempo.
L’interno, ad aula unica, ospita una Madonna col Bambino su tavola del XIV secolo, una tela del Passignano, Santa Caterina riceve le stimmate, un’immagine seicentesca dei lungarni pisani e la copia ottocentesca del Crocifisso di Enrico di Tedice posto originariamente in questa chiesa, davanti al quale, appunto, nel 1375 Santa Caterina da Siena ricevette le stimmate.

Indirizzo:
Bibliografia:

M. Febbraro, Abitare a Pisa. La cappella di S. Cristina in Chinzica: Società e Strutture Insediative tra Medioevo ed Età Contemporanea, in “Archeologia dell’Architettura”, XII (2008), pp. 11-53.
G. Garzella, Pisa com’era. Topografia ed insediamento, Liguori, Napoli 1990, pp. 13- 18; 92-102.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
LUOGHI DI CULTO
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

LA NUOVA MURAGLIA SNC DI DENG XIN E ZHAO W.56m

Via Toselli Pietro, 11 - Pisa
Tel.: 050 27372

BAGUS WINE & FOOD S.R.L.92m

Piazza Facchini, 17 - Pisa
Tel.: 050 26196

CRUPEL SRL100m

Lungarno Pacinotti Antonio, 40 - Pisa
Tel.: 050 2200423

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

BOLOGNA85m

Via Giuseppe Mazzini, 57 - Pisa
Tel.: 050 502120
E-mail: info@hotelbologna.pisa.it
Sito: www.hotelbologna.pisa.it

MAZZINI 16 AC 297m

Giuseppe Mazzini, 16 p.2 - Pisa
Tel.: 339 4228697
Sito: www.mazzini16pisa.it

MAZZINI 16 AC 397m

Giuseppe Mazzini, 16 p.3 - Pisa
Tel.: 339 4228697
Sito: www.mazzini16pisa.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

DA MAGRITTE A DUCHAMP 1929: IL GRANDE SURREALISMO DAL CENTRE POMPIDOU

DAL 11 OTT 2018 AL 17 FEB 2019
Pisa, palazzo blu

Bosch, Brueghel, Arcimboldo agli Arsenali repubblicani

DAL 17 NOV 2018 AL 26 MAG 2019
Pisa, Arsenali repubblicani

POPULISMI EXTRA-EUROPEI CICLO DI INCONTRI A PALAZZO BLU

DAL 14 FEB AL 14 MAR 2019
Pisa, Palazzo Blu