Arsenali medicei (A. Sobrero) photogallery Arsenali medicei (A. Sobrero)

Si deve a Cosimo I de' Medici l'idea di costruire a Pisa un arsenale per le navi della potente flotta toscana. L’iniziativa faceva parte di un più ampio progetto volto a restituire a Pisa l'antico splendore, perso dopo la resa della città ai fiorentini nel 1509.
L'istituzione, nel 1562, dell'Ordine di Santo Stefano rientrava in questa ottica così come l’arsenale costruito su progetto del Buontalenti. Già funzionante intorno al 1540, il nuovo cantiere navale mediceo varò, nel 1546, la prima galera interamente costruita da maestranze locali.
L'arsenale era articolato in otto navate lunghe mediamente 60 metri, alte 8 e larghe circa 10. Il cantiere richiedeva una sempre maggiore estensione fu così che il "Giardino dei Semplici", ubicato nella stessa area, venne trasferito nel 1563. La concorrenza dei cantieri di Livorno e Portoferraio e una mutata politica marittima, tuttavia, ne decretarono presto un lento ma inesorabile declino fino a che, alla metà del secolo XVIII, sotto i Lorena, i locali furono trasformati per accogliere i cavalli del reggimento dei Dragoni.
Oggi nell'area restaurata degli Arsenali sono allestite alcune esposizioni che presentano una parte di importanti ritrovamenti archeologici. Si tratta di relitti di imbarcazioni e suppellettili dell’antica area portuale etrusca e romana (V secolo a.C.-V d.C.) situata nella zona dell’odierna stazione ferroviaria di Pisa - San Rossore, che costituiscono il nucleo principale del futuro Museo delle Navi di Pisa.

Testi a cura della Società storica Pisana - (A. Sobrero)
Ultimo aggiornamento 18/06/2013
Indirizzo: Lungarno Ranieri Simonelli, 14, 56126 Pisa
Itinerari collegati: Lungarni Santa Maria ovest
Bibliografia:

E. Cocina, (a cura di), Arsenali e città nell’occidente europeo, Urbino 1987
D. Simoni, Medaglioni storici pisani, Pisa 1932.

NELLO STESSO ITINERARIO LUNGARNI

Scorcio - Piazza Cairoli, o della Berlina (www.toscana4u.net) Scorcio - Piazza Cairoli, o della Berlina (www.toscana4u.net)
La piazza nelle forme attuali fu realizzata all’epoca di Cosimo I de Medici sotto la ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di San Pietro in Vincoli (P. Fisicaro) Facciata - Chiesa di San Pietro in Vincoli (P. Fisicaro)
Nel luogo della romanica chiesa di S. Pietro in Vinculis (detta S. ...
leggi tutto
Palazzo Toscanelli (M. Zampetti) Palazzo Toscanelli (M. Zampetti)
Il primo ad acquistare l’antico edificio fu Bartolomeo Lanfranchi nel 1505. ...
leggi tutto
Ristrutturazione neo gotica - Palazzo Vecchio de’ Medici, Prefettura (M. Zampetti) Ristrutturazione neo gotica - Palazzo Vecchio de’ Medici, Prefettura (M. Zampetti)
L’edificio che si affaccia sul Lungarno Mediceo deriva dallo sviluppo volumetrico di ...
leggi tutto
Museo Nazionale di S. Matteo, il chiostro interno (http://www.pabaac.beniculturali.it) Museo Nazionale di S. Matteo, il chiostro interno (http://www.pabaac.beniculturali.it)
Il museo ha sede negli ambienti dell'antico monastero femminile di S. ...
leggi tutto
Vista della facciata e del lato meridionale - Chiesa di San Matteo (C. Balbarini) Vista della facciata e del lato meridionale - Chiesa di San Matteo (C. Balbarini)
La chiesa e l’annesso monastero, appartenenti alle monache benedettine, furono ...
leggi tutto
Facciata - Chiesa di S. Silvestro (Lucarelli, wikimediacommons) Facciata - Chiesa di S. Silvestro (Lucarelli, wikimediacommons)
La chiesa fu fondata intorno al 1118 dai monaci benedettini di Montecassino. ...
leggi tutto
Abside e campanile - Chiesa di San Michele degli Scalzi (S. Manfrin) Abside e campanile - Chiesa di San Michele degli Scalzi (S. Manfrin)
La chiesa di S. Michele si trova nell’area orientale della città. ...
leggi tutto
Struttura - SMS, Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (Gnoix, wikimediacommons) Struttura - SMS, Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (Gnoix, wikimediacommons)
Realizzato nell’area dell’ex stabilimento Richard Ginori e recuperando l’ex monastero ...
leggi tutto
Giardino Scotto (F. Anichini) Giardino Scotto (F. Anichini)
Le fonti archeologiche attestano l’area già insediata in epoca romana. ...
leggi tutto
Walking in the City

Arsenali medicei

Arsenali medicei (A. Sobrero)

Si deve a Cosimo I de' Medici l'idea di costruire a Pisa un arsenale per le navi della potente flotta toscana. L’iniziativa faceva parte di un più ampio progetto volto a restituire a Pisa l'antico splendore, perso dopo la resa della città ai fiorentini nel 1509.
L'istituzione, nel 1562, dell'Ordine di Santo Stefano rientrava in questa ottica così come l’arsenale costruito su progetto del Buontalenti. Già funzionante intorno al 1540, il nuovo cantiere navale mediceo varò, nel 1546, la prima galera interamente costruita da maestranze locali.
L'arsenale era articolato in otto navate lunghe mediamente 60 metri, alte 8 e larghe circa 10. Il cantiere richiedeva una sempre maggiore estensione fu così che il "Giardino dei Semplici", ubicato nella stessa area, venne trasferito nel 1563. La concorrenza dei cantieri di Livorno e Portoferraio e una mutata politica marittima, tuttavia, ne decretarono presto un lento ma inesorabile declino fino a che, alla metà del secolo XVIII, sotto i Lorena, i locali furono trasformati per accogliere i cavalli del reggimento dei Dragoni.
Oggi nell'area restaurata degli Arsenali sono allestite alcune esposizioni che presentano una parte di importanti ritrovamenti archeologici. Si tratta di relitti di imbarcazioni e suppellettili dell’antica area portuale etrusca e romana (V secolo a.C.-V d.C.) situata nella zona dell’odierna stazione ferroviaria di Pisa - San Rossore, che costituiscono il nucleo principale del futuro Museo delle Navi di Pisa.

Indirizzo:
Bibliografia:

E. Cocina, (a cura di), Arsenali e città nell’occidente europeo, Urbino 1987
D. Simoni, Medaglioni storici pisani, Pisa 1932.

mappa

INFORMAZIONI UTILI

TipologiaTipologia
EDIFICI STORICI
Apertura al pubblicoApertura al pubblico
Apertura al pubblico del cantiere delle "Navi antiche di Pisa" e del "Centro di restauro del legno bagnato", dal venerdì alla Domenica ore 10-11-12 e ore 14.30 e 15.30. Solo con visite guidate e su prenotazione (per la prenotazione occorre almeno una settimana di preavviso), nei giorni di venerdì, sabato mattina e lunedì.
BigliettoBiglietto
Costo biglietto: per i singoli 6 euro, bambini sotto ai sei anni con i genitori entrata gratuita; per i singoli si devono formare gruppi di almeno 10 persone (massimo 25) e i gruppi verranno formati dagli operatori sulla base della disponibilità; scuole 45 euro.
ContattiContatti
Tel.: 055-3215446 (dal lunedì al venerdì ore 9-13); numero verde: 848 580103 Fax: 055-3218017
CondividiCondividi:
Google

Dove mangiare

RISTORANTE VOLTURNO141m

Via Volturno, 23 - Pisa
Tel.: 050 2200293

OSTERIA SAN PAOLO367m

V. S. Paolo, 16 - Pisa
Tel.: 050 501194

FLASH PIZZA DI BONOTTI MARCO402m

Via S. Antonio, 33 - Pisa
Tel.: 339 8533300,050 500733,050 541090

VISUALIZZA TUTTI


Dove dormire

CAPITOL258m

Via Enrico Fermi, 13 - Pisa
Tel.: 050 49597
E-mail: info@hotelcapitol.pisa.it
Sito: www.hotelcapitol.pisa.it

DELLE TRE DONZELLE321m

Via Trieste, 1 - Pisa
Tel.: 335 7441261
E-mail: info@delletredonzelle.it
Sito: www.delletredonzelle.it

VILLA PRIMAVERA363m

Via Bonanno Pisano, 43 - Pisa
Tel.: 050 23537
E-mail: info@hotelvillaprimavera.it
Sito: www.hotelvillaprimavera.it

VISUALIZZA TUTTI


PROSSIMI EVENTI

EXPLORE SULLA LUNA E OLTRE

DAL 29 MAR AL 21 LUG 2019
Pisa, Palazzo Blu

mostra su Alfred Hitchcock al museo della Grafica

DAL 09 APR AL 01 SET 2019
Pisa, Museo della Grafica

Mostra "resurrectio - tributo ai monti pisani"

DAL 18 MAG AL 08 NOV 2019
Pisa, Meeting Art Craft Center